CHI COPIA CHI?

Di questo argomento se ne parla quasi ogni giorno e sui social, leggo spesso post di persone arrabbiatissime perché qualcuno ha copiato un loro prodotto.

Alla fine non si capisce mai ,chi copia chi?

Partiamo dal presupposto che nessuno inventa più niente e ormai,con l’avvento di internet, tutto il possibile e immaginabile è stato già fatto o detto.

Se poi,come me,frequenti le varie fiere di settore ( qui trovi un elenco completo di quelle che si visitano maggiormente) noterai che i vari espositori hanno più o meno tutti le stesse cose.

Pinterest è la droga quotidiana di ogni crafter,una fonte inesauribile di idee ed è li che la maggior parte di noi cerca ispirazione.

Che tu faccia astucci porta matite,sacche per asilo,pochette per i trucchi,portafogli e borse,se non ti distingui per un particolare,non fai assolutamente nulla di diverso dalle migliaia di  crafter che fanno la stessa cosa che fai tu.

Dire mi ha “copiata” ha senso solo quando trovi l’esatta riproduzione di un tuo prodotto,stesso modello,stesse stoffe e colori  o trovi l’intero post che hai scritto, copiato e incollato sul blog di un’altro,in quel caso il discorso è diverso.

Ci sono le vere “creative” che da un oggetto di uso comune riescono a reinventarlo  completamente,trasformandolo in piccole opere d’arte,e non è giusto appropriarsi delle loro idee spacciandole per proprie.

Purtroppo capita spesso ed è avvilente,sopratutto se dall’altra parte fanno orecchie da mercante.

Se prendiamo spunto da qualcuno,senza elaborarlo per farlo nostro, bisogna citarne la fonte,questo non vuol dire non essere originali,ma onesti e si evitano figuracce.

Non sprechiamo energie cercando chi fa le cose uguali alle nostre,preoccupiamoci invece di rendere particolare ciò che facciamo, perché chi ci segue lo fa anche per le persone che siamo,per quello che raccontiamo di noi e non solo per il nostro prodotto.

Sanno distinguere l’originale dalla brutta copia,per quanto la tale persona voglia far credere di aver scoperto l’acqua calda,alla lunga i nodi vengono al pettine.

Io seguo moltissime creative,di generi totalmente diversi dal mio e molto simili tra loro,ma se mi mettessero davanti 4 pochette di ciascuna,io saprei dirvi chi di loro le ha cucite,perché ognuna ha reso quella pochette riconducibile a chi l’ha creata.

Idem per chi invece si occupa di vendere servizi,tutte le persone che seguo scrivono le stesse cose,a volte sembra che si siano messe d’accordo,ma hanno tutte uno stile diverso e anche li saprei riconoscere la fonte.

Questo vuol dire trovare un proprio stile nonostante si faccia ,o si dica ,la stessa cosa!

È meglio fallire nell’originalità che avere successo nell’imitazione.
(Herman Melville)

Ti è mai capitata una simile situazione? Se si come ti sei comportata?

 

 

 

 

 

 

You may also like

1 commento

  1. A proposito di copiare… potrei averlo scritto io questo post tanto mi ci ritrovo in quel che dici, ne parlavo proprio sabato con un gruppo di amiche!
    Besos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *